Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
8 luglio 2010 4 08 /07 /luglio /2010 07:54

Finalmente sono in  vacanza!!!  E questo vuol dire che avrò tempo per aggiornare con maggiore regolarità il blog e, poveri voi, vi sommergerò di nuove ricette. Inizio subito con 'involtini di pollo e spinaci', nata per caso, che mi è piaciuta molto e vi propongo subito.


Gli ingredienti sono:

4 fette di petto di pollo, 4 cucchiai di spinaci, quattro cucchiai di formaggio grattugiato, 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di olio di oliva, nocemoscata, sale, pepe q.b.

 

 

luglio 005

Preparazione:

Disponete le fette di petto di pollo su un tagliere, se necessario livellate lo spessore, quindi condite con gli spinaci, il formaggio, la noce moscata, un pizzico di sale e pepe.

 luglio-001-copia-1.jpgArrotolate con cura e fermate con uno stuzzicadente (o con il filo da cucina). Mettete l'olio  in una padella antiaderente e, sempre a freddo, unite gli involtini.

Fate cuocere a fuoco moderato per qualche minuto, unite il succo di limone e  lasciate insaporire.   

Girate gli involtini, regolate il sale continuate la cottura per altri dieci minuti.  Rimuovete gli stuzzicadenti (o il filo), tagliate gli involtini  a fette, condite con la salsetta di cottura e servite ben caldo.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
18 aprile 2010 7 18 /04 /aprile /2010 17:07

E così, ancora una volta, ho fatto passare un po' di tempo...e pensare che mi ero ripromessa di aggiornare regolarmente il mio blog!

Ma così è quando si è presi da mille cose, tutte interessanti e indispensabili. E' per questo sostanzialmente che poi sceglo di proporre sempre ricette semplici perchè immagino che il tempo a disposizione sia poco e  cucinare deve essere un piacere non una incombenza da aggiungere alle altre. Ma bando alle ciance e veniamo ai fatti. Oggi vado di repertorio, vi propongo uno spezzatino classico che presenta però un vantaggio non trascurabile: puo' essere preparato nella pentola a pressione riducendo enormemente i tempi di cottura il che vuol dire, cari amici, più tempo per fare altre cose e un piatto unico decisamente sostanzioso e indiscutibilmente ....buono!aprile-107.jpg

 

Ingredienti:

500 grammi di polpa di vitello, 5 patate di media grandezza, 2 cucchiai di olio, 3 cucchiai di passata di pomodoro, 2 mestoli di brodo, sedano, cipolla, carota, sale e paprika q.b.

 

Preparazione:

Tagliate la carne a cubetti.

 

aprile-099.jpg Direttamente nella pentola a pressione mettete l'olio con cipolla, carota e sedano tagliati finemente (potete usare anche i preparati per soffritto in versione surgelata facili da reperire in qualunque supermercato),

 

Dopo qualche minuto unite la carne. Fate colorare girando la carne più volte, aggiungete quindi la polpa di pomodoro e lasciate insaporire per qualche minuto.

 

aprile-104.jpg A questo punto non resta che unire il brodo,  mescolare, mettere il coperchio, e alzare la fiamma affinchè la pentola vada in pressione. Quando sentirete il classico fischio che indica che la cottura a pressione è iniziata abassate la fiamma e da questo momento calcolate 20 minuti di cottura. Trascorso il tempo indicato aprite la pentola, mescolate, controllate il sale e aggiungete le patate che, nel frattempo, avrete tagliato nella stessa forma e dimensione della carne e la paprika.  Mescolate ancora, richiudete la pentola, ripetete la procedura spiegata in precedenza e calcolate dai 3 ai 5 minuti di cottura. Aprite nuovamente la pentola, se il liquido di cottura dovesse risultare ancora troppo abbondante fate evaporare a fiamma alta, altrimenti serbvite subito.

 

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
6 aprile 2010 2 06 /04 /aprile /2010 17:49

marzo-2010-052.jpgStanca dei soliti involtini  ho provato ad integrare la ricetta tradizionale con altri ingredienti e ne è risultata questa variante  che, tutto sommato, rappresenta una buona alternativa.  Come per l'altra ricetta, più classica, c'è la possbilità di risparmiare un po' di tempo  preparando un piatto che si presta ad un doppio utilizzo in quanto  il sugo di cottura può essere utilizzato come condimento per realizzare un gustoso primo (preferibilmente tortiglioni o rigatoni), e gli involtini possono essere serviti come secondo oppure come piatto unico accompagnati da un contorno di verdure o  una bella insalata. 

 

marzo-2010-041.jpg 

Ingredienti:

4 fettine di manzo, 4 fette di prosciutto cotto, 100 grammi di carne macinata, 4 funghi piccoli, quattro cucchiai di formaggio grattugiato, un cucchiaio di uva passa, 2 cucchiai di olio di oliva, un barattolo di polpa di pomodori, un quarto di cipolla, uno spicchio di aglio, sale e pepe q.b

 

Preparazione:

Disporre su ciascuna fetta di carne gli ingredienti, a strati, in questo ordine: prosciutto, carne macinata, formaggio, funghi tagliati a fette, uva passa, sape marzo-2010-049.jpge pepe.Arrotolate quindi con cura e chiudete con uno o due stuzzicadenti.

In una pentola dai bordi alti fate dorare aglio e cipolla, rimuoveteli subito dopo, aggiungete gli involtini e fateli colorare girandoli almeno una volta. Unite la polpa di pomodoro, un pizzico di sale e lasciate cuocere a fuoco moderato, con il coperchio. La durata della cottura dipende dal taglio di carne che avrete scelto. Qualche minuto prima di spegnere, se necessario, aggiungete ancora sale e fate condensare il sugo di cottura a fuoco scoperto. Togliete gli stuzzicadenti e servite gli involtini interi o a fette.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
29 marzo 2010 1 29 /03 /marzo /2010 11:18


nuove1-585.jpgSi è perso il piacere di preparare la pasta in casa perchè certamente è più semplice e veloce acquistare prodotti già pronti.

Eppure i ravioli fatti a mano hanno un sapore genuino che nessuno dei pordotti in commercio riesce ad eguagliare. Secondo me vale la pena fare uno sforzo per regalarsi un piatto semplice ma speciale. Tutto sta a provare e vivere la cosa come un gioco. Credo che le immagini vi aiuteranno a comprendere passaggi difficili da spiegare a parole, ma tutto sommato semplici da realizzare.


villa-gregoriana-006.jpg
Ingredienti:
300 grammi di farina, due uova, 300 grammi di spinaci, 200 grammi di ricotta di pecora, 3 cucchiai di parmigiano, noce moscata e sale q.b., 2 cucchiai di olio, un quarto di cipolla, un barattolo di polpa di pomodoro, 2 foglie di basilico.

villa-gregoriana-007.jpg

Preparazione:
Lavate e lessate gli spinaci, metteteli in una terrina e unite la ricotta, il parmigiano, la noce moscata e il sale. Amalgamate il tutto e riponete in frigo.
Mettete la farina sulla spiantoia formando una montagnola che scaverete al centro (come nella foto) in cui metterete le uova.
Impastate fino ad ottenere una pasta dalla consistenza morbida ma non collosa. Infarinate bene e poi stendete con il matterello o con l'apposita macchinetta. In entrambi i casi dovrete ottenere come risultato finale una pasta sottile, resitente alla manipolazione.
villa-gregoriana-016-copia-1.jpg
Ricavate quindi delle strisce di circa 10 centimetri. Prendete l'impasto preparato in precedenza e ricavatene delle porzioni grandi come una nocciola che collochere al centro delle strisce di pasta. Ripiegate come mostrato nella foto e, aiutandovi con l'apposito attrezzo (mostrato sempre nella foto), chiudete i ravioli.



villa-gregoriana-018.jpgSpolverate abbondantemente di farina.
Preparate un sugo fresco facendo inbiondire leggermente la cipolla nell'olio e aggiungendo subito la polpa di pomodoro e il sale. Lasciate cuocere per circa 20 minuti a fiamma moderata e  unite il basilico solo un paio di minuti prima di spegnere.
Lessate i ravioli in abondante acqua salata, scolateli bene, conditeli con la salsa e, secondo il proprio gusto, con parmigiano o pecorino.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
29 marzo 2010 1 29 /03 /marzo /2010 10:44

marzo-2010-018-copia-1.jpgQuesta è la classica ricetta che nasce per caso, con ciò che si ha a disposizione e un pizzico di fantasia. La combinazione degli ingredienti  ha come risultato un piatto dal sapore delicato, valida variante per un primo sostanzioso che unisce il piacere del palato a quello della vista.
Io, ho scelto le orecchiette perchè per la loro forma peculiare e la loro ruvidità tendono ad assorbire il condimento e a trattenerlo nella loro cavità. Naturalmente è possibile utilizzare anche altri formati di pasta quali i conchiglioni, i classici rigatoni o i tortellini.

Ingredienti:
200 grammi di piselli (freschi o surgelati), 2 fette di prosciutto cotto, 100 grammi di ricotta di pecora, 400 grammi di orecchiette fresche, un mestolo di brodo, 2 cucchiai di olio, un quarto di cipolla tritata finemente, pepe e sale q.b.marzo-2010-013.jpg

Preparazione:
Fate dorare leggermente la cipolla nell'olio, aggiungete i piselli, dopo qualche minuto il brodo e lasciate cuocere per il tempo necessario. Aggiungete quindi il prosciutto tagliato a listarelle, la ricotta, il pepe e amalgamate il tutto.
Cuocete le orecchiette in abbondante acqua salata, unitile quindi al condimento, mescolate bene  e fate saltare per qualche minuto.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
25 febbraio 2010 4 25 /02 /febbraio /2010 19:12

Non lasciatevi scoraggiare dal nome del piatto perchè anche questa ricetta è estremamente semplice, rapida, dal sapore fresco e delicato. E' un piatto  particolarmente adatto alla cucina estiva e consiglio di servirlo con un contorno di insalata verde.
Ingredienti:cucina-079.jpg
un trancio di salmone a testa, un pompelmo rosa, un bel ramo di rosmarino, prezzemolo,olio, un cucchiaio di aceto balsamico, uno spicchio di aglio, due cucchiai di succo di pompelmo, sale.
Prima di tutto, un paio di ore prima di procedere alla realizzazione del piatto, in un'ampia scodella (possibilmente di vetro o porcellana, preparate un intingolo con olio, aceto balsamico, succo di pompelmo, prezzemolo tritato finemente, aglio tagliato a grossi pezzi e sale. Mescolate bene, poi immergetevi i tranci di salmone e lasciate riposare. Ricordate di girare i tranci almeno una volta in modo che il condimento risulti assorbito in modo uniforme.
Accedete la griglia elettrica. Quando sarà ben calda, adagiatevi sopra  i tranci di salmone, non troppo grondanti, sul quale avrete messo due fette di pomplemo (con la buccia). cucina-067-copia-1.jpg
Ricordate di non buttare l'intingolo nel quale avete fatto insaporire il  tranci in quanto servirà per irrorare, il salmone durante la cottura affinchè resti morbido. A questo scopo userete il ramo di rosmarino come se fosse un pennello da cucina.
Dopo circa 15 minuti girate delicatamente i tranci e ultimate la cottura fino ad ottenere un bel colore dorato.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
25 febbraio 2010 4 25 /02 /febbraio /2010 18:32

Ancora una ricetta semplice per gli amici stranieri che amano la cucina mediterranea e per tutti coloro che non hanno mai osato mettersi ai fornelli pensando che la cucina sia qualcosa di complesso per la quale occorre un'abilità speciale.
E invece tutti possono creare piatti gustosi e divertirsi a creare alchimie di colori e di sapori. Il segreto, secondo me, sta nel cominciare da ricette semplici. Come questa che vi propongo oggi.
Io, ho utilizzato broccoli sicialiani freschi, ma è sicuramente più facile per i principianti usare il prodotto congelato che assicura un risultato altrettanto buono dal punto di vista della qualità e della presentazione.cucina-febbraio-021.jpg
Ingredienti:
Un bel broccolo (oppure una confezione di broccoli surgelati da 450 gr), un quarto di cipolla, una manciata di olive nere, un cucchiaio di uva passa, due cucchiai di olio, peperoncino e sale q.b.
Preparazione:
Separate con un cotellino affilato le rosette del broccolo, lavate accuratamente e lessate in poca acqua salata per dieci minuti circa.
In una pentola antiaderente fate dorare la cipolla tagliata finissima nell'olio. Unite i broccoli (lessati se usate quelli freschi, o le verdure direttamente dalla confezione senza scongelare), le olive, l'uvetta  e il peperoncino.
Lasciate cuocere a fiamma moderata per cinque minuti poi girate delicatamente i broccoli, per fare in modo che assorbano bene il condimento, e continuate la cottura per altri cinque minuti.
Se usate i broccoli congelati per i tempi di cottura fate riferimento alle indicazioni riportate sulla confezione e non dimenticate di aggiungere il sale. 

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
25 febbraio 2010 4 25 /02 /febbraio /2010 12:48

Più che di un piatto si tratta di un classico 'stuzzichino' . Per mia comodità, quando preparo l'impasto per la pizza o i calzoni, se ne avanza un po', lo metto in freezer o in frigo e poi lo riutilizzo in questo modo.
Se ulizzate l'impasto surgelato, dovete prima lasciarlo scongelare e lasciarlo a temperatura ambiente finchè la massa non si presenti nuovamente morbida e gonfia.
Per la ricetta dell'impasto potete fare riferimento a quella dei calzoni che trovate in questo blog.
Quanto agli altri ingredienti, ecco qui:
passata di pomodoro, mozzarella, sale e olio q.b.
cucina-febbraio-002.jpgStendete la pasta e con l'apposito attrezzo, o con un bicchiere, ricavate dei cerchi.Friggeteli per pochi minuti in abbondante olio bollente, ritirateli e poneteli su un foglio di carta assorbente. Mettete su ciascuna pizzetta un cucchiaio di pomodoro, un pizzico di sale e un po' di mozzarella. Disponetele poi in una teglia e passetele in forno (in pozione grill) per qualche minuto.
cucina-febbraio-007.jpg

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
25 febbraio 2010 4 25 /02 /febbraio /2010 12:15

Alcune volte le ricette nascono da un intento preciso di realizzare un determinato piatto, altre volte dalla fantasia applicata agli ingredienti a disposizione. E' il caso di questa ricetta realizzata con ingredienti comuni il cui risultato è una variante deliziosa che stuzzica l'appetito e appaga la vista.
Ingredienti:
4 fettine di vitello (la carne deve essere tenera e sottilissima); 4 fettine di prosciutto crudo, 4 cucchiai di pecorino, 200 grammi di funghi, uno spicchio d'aglio, due cucchiai di vino bianco, due cucchiai di olio di oliva, sale e pepe q.b.
cucina-febbraio-012-copia-3.jpg
Preparazione:
lavate i funghi, asciugateli e tagliateli a fettine sottili. In una padella antiaderente mettete l'odio, lo spicchio d'aglio non sbucciato, i funghi, un pizzico di sale e lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 15 minuti. Nel frattempo cospargete le fettine di carne con il pecorino e un po' di pepe.
Coprite con il prosciutto, arrotolate e chiudete con uno stuzzicadente.cucina-febbraio-014-copia-1.jpg
Mettete gli involtini nella pentola coi funghi (togliete prima l'aglio) , lasciateli cuocere per qualche minuto, avendo cura di girarli, spruzzate con il vino e alzate la fiamma. Dopo qualche minuto, quando il vino sarà evaporato, aggiustate il sale,  rimestate ancora e ultimate la cottura.
Togliete gli stuzzicadenti esercitando una lieve pressione e servite  i rotolini, a fette o interi, con il contorno di funghi.

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento
22 febbraio 2010 1 22 /02 /febbraio /2010 19:37

Sono fermamente convinta che tutti possano imparare a cucinare. Certo, come in tutto, c'è chi eccelle e chi se la cava appena. Ma tutti, davvero tutti, con un pizzico di fantasia e amore sono in grado di preparare piatti deliziosi.
Poichè parto dal principio che le cose complicate ci fanno sentire inadeguati e generano in noi forti resistenze a metterci alla prova, continuo a proporvi piatti semplici, con pochi ingredienti e tempi di preparazione mediamente brevi.
La ricetta di oggi è di facile da preparare e la si può realizzare con patatine novelle o con patate tagliate a spicchi. Il risultato, in entrambi i casi, è soddisfacente.
Le patate tagliate a spicchio, a differenza delle patatine,  durante la cottura rilasciano liquido il cui sapore si amalagama con il fondo di cottura  e insaporisce la carne.
cucina-febbraio-003-copia-1.jpg
Ingredienti:
600 grammi di coscio di agnello tagliato a fette un po' spesse, 400 grammi di patatine novelle, prezzemolo, rosmarino, aglio, sale, paprica, olio, pecorino grattugiato e acqua q.b.

Preparazione:
Lavate l'agnello al fine di eliminare eventuali frammenti di ossa (particolarmente friabili, che non si notano una volta ultimata la cottura, ma sono presenti e disturbano la degustazione del piatto).
Lavate bene  anche le patatine, senza sbucciarle.
In una teglia di pirex o antiaderente mettete un filo d'olio. Adagiatevi poi la carne inframmezzandola con le patatine. Condite con aglio, rosmarino e prezzemolo tagliati finissimi, sale, paprica, olio.
Aggiungete un dito d'acqua e mettete in forno caldo a 200°. Lasciate cuocere per 20 minuti.  Girate con delicatezza le patate e l'agnello e rimettete in forno per altri 20 minuti.cucina-febbraio-004.jpg
Estraete la teglia dal forno e cospargete di pecorino. Portate il forno a 250° e continuate la cottura fino ad ottenere un bel colore dorato assicurandovi, al contempo, che la cottura sia ultimata.
Se il liquido di cottura non si è adeguatamente ristretto, mettete la teglia sul fornello e lasciatelo condensare. Servite nei piatti e condite la carne e le patate con un po' di fondo di cottura

Repost 0
Published by grazia
scrivi un commento

Presentazione

  • : Cooking my Italian Recipes
  • Cooking my Italian Recipes
  • : Uno spazio per parlare di una delle mie grandi passioni: la cucina. Ma anche una pagina in cui parlare di tradizioni, eventi e curiosità legate all'arte culinaria. Se avete domande o proposte...siete i benvenuti!
  • Contatti

Google Translator

Ricette di cucina